PUOI TROVARE SU AMAZON TUTTO CIO' CHE VUOI E I PRODOTTI DI CUI PARLIAMO.

PUOI FARLO DIRETTAMENTE DA QUI CON UN SOLO CLICK SENZA COSTI AGGIUNTIVI.



La posizione del Corvo Kakasana


Posizione del Corvo con Marcello Conte foto di Paola Morzenti
Forse vi sarà capitato nella vostra vita di osservare gli uccellini uscire per la prima volta dal loro nido e spiccare il volo piano piano con difficoltà ed incertezza; dopo numerosi tentativi riescono finalmente a volare.
Con la posizione Yoga del Corvo, Kakasana, può succedere la stessa cosa. 
Ritenuta da molti una posizione difficile da eseguire, la si conquista per gradi. 
Viene anche chiamata posizione della Gru, Bakasana.
Posizione del Corvo con Marcello Conte foto di Paola Morzenti
Eseguendo questa posizione con costanza, si rinforzeranno notevolmente i polsi, le braccia, l'addome, il torace e le spalle. Dal punto di vista mentale migliorerà la concentrazione, aumenterà l'autostima, rafforzando il carattere.
Per quanto riguarda le controindicazioni, non consiglio questa postura a chi soffre della  sindrome del tunnel carpale o presenta vecchie fratture o lesioni nelle zone coinvolte. 
E' sconsigliata anche se si soffre di sciatalgie, ernia al disco o se si ha la pressione troppo bassa o troppo alta.
Posizione del Corvo con Marcello Conte foto di Paola Morzenti

Durante la pratica della posizione del Corvo consiglio una respirazione Yoga toracica controllata, inspirando dal naso ed espirando dalla bocca, senza trattenere il respiro.
Per eseguire  Kakasana  potete seguire queste indicazioni:
prima fase , accovacciatevi sulle punte dei piedi, divaricando le ginocchia;
seconda fase, appoggiate al terreno i palmi delle mani formando un quadrato con le punte dei piedi;
terza fase, piegate i gomiti verso l'esterno e  poi appoggiate le ginocchia su di essi;
quarta fase, sollevate leggermente la testa per bilanciare il peso del corpo, poi staccate lentamente i piedi da terra che potranno essere separati o toccarsi tra loro. 
Rimanete ora in equilibrio sulle mani che con le braccia, sostengono tutto il peso del corpo.


 Posizione del Corvo con Marcello Conte foto di Paola Morzenti 
Ci sono alcune varianti della posizione del Corvo dove è richiesta una maggiore forza psicofisica. 
Alcune riguardano la posizione dei  piedi, altre quella delle ginocchia, altre ancora l'inclinazione della schiena e della testa. 
E' una posizione consigliata a chi pratica Yoga da molto tempo, che sia lo Yoga classico, Hatha Yoga, che siano altre tecniche di YogAsana.
Anche i principianti possono eseguire la posizione del Corvo, ma solo sotto lo stretto controllo di un insegnante Yoga esperto.

Buona esecuzione a tutti.
Namaste 

Se desiderate praticare Yoga sotto la mia guida, potete inviarmi un e-mail a info@scuolayogaterapeutico.it oppure compilare il form sul sito http://www.scuolayogaterapeutico.it/ e fare la vostra richiesta.